Home Cronaca Bari, Scattano i controlli anti Covid, sotto la lente i locali del centro
Controlli carabinieri

Bari, Scattano i controlli anti Covid, sotto la lente i locali del centro

da Anna Caprioli

Controlli

I Carabinieri della Compagnia di Bari Centro, coadiuvati dai militari dell’Intervento Operativo dell’11° Reggimento “Puglia”, durante un servizio di verifica per il contenimento del contagio da Covid nelle zone del centro cittadino e in particolare, nei locali della cosiddetta movida barese, hanno fermato 630 persone e controllato una quarantina di esercizi commerciali: 52 le persone sanzionate  per “violazione delle misure per la prevenzione della diffusione del coronavirus” ,  7 denunciate in stato di libertà per vari reati e 18 automobilisti che hanno ricevuto contravvenzioni al Codice della Strada, tra cui 8 per mancanza di cinture di sicurezza, una per utilizzo del cellulare alla guida e una per mancanza della copertura assicurativa.

In particolare i controlli e le denunce hanno riguardato 2 persone che percorrevano, in sella a motocicli per la cui guida non avevano titolo (con recidiva nel biennio), le strade del Borgo Antico; un 50enne barese per minaccia a pubblico ufficiale poiché, sorpreso nel quartiere Madonnella a dialogare con altre persone senza mascherina, ha minacciato i militari affinchè non scrivessero il verbale di contestazione amministrativa;  un albanese, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, in quanto trovato in possesso, senza giustificato motivo, di una tenaglia; un tunisino per violazione del DASPO urbano, notificatogli lo scorso luglio, sorpreso sul Molo San Nicola; un 31enne barese, con precedenti di polizia, che si è rifiutato di fornire alla pattuglia dei carabinieri, le proprie generalità durante un controllo in Piazza Eroi del Mare. Tra l’altro, l’uomo, poco prima, era stato denunciato dai militari della Radiomobile di Bari per furto di bevande e percosse ai danni del titolare di un esercizio commerciale. Denunciato alla Prefettura di Bari, anche un ragazzo, assuntore di sostanze stupefacenti, sorpreso nel Borgo Antico con 3 grammi di marijuana.

I controlli si sono resi necessari per favorire una maggiore sensibilizzazione del rispetto dell’obbligo dell’utilizzo delle protezioni delle vie respiratorie, del mantenimento del distanziamento sociale e del divieto di stazionamento all’interno del quartiere Umbertino e di gran parte del Borgo Antico.

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento