Home Cronaca Bari, viaggiava con la valigia piena di farmaci e cosmetici tossici
Valigia

Bari, viaggiava con la valigia piena di farmaci e cosmetici tossici

da Elvira Zammarano

Se i Finanzieri del II Gruppo Bari e i funzionari dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli non avessero controllato minuziosamente e con la strumentazione specifica, molto probabilmente, sul mercato sarebbero stati immessi prodotti farmaceutici e cosmetici ad alto rischio per la nostra salute.

Nell’ambito delle attività di contrasto ai traffici illeciti effettuate presso l’aeroporto di Bari, dopo un attento controllo radiogeno del bagaglio di un viaggiatore nigeriano, i militari hanno avanzato forti dubbi sul contenuto dello stesso.

Lo scanner, specifica strumentazione in uso all’ufficio doganale, ha  infatti rilevato all’interno della valigia del nigeriano, diverso materiale di cui i Finanzieri volevano immediata contezza. Hanno dunque proceduto alla ispezione del bagaglio, al cui interno hanno effettivamente trovato migliaia di farmaci e prodotti cosmetici, la cui introduzione e commercializzazione sul nostro territorio è vietata.

In particolare, all’interno della valigia, hanno trovato 41 flaconi di creme sbiancanti che contenevano idrochinone (sostanza sconsigliata e vietata da tempo nei prodotti cosmetici), 3010 compresse ben occultate di un potente analgesico ad azione centrale e 36 creme per il viso a base di un pericoloso principio attivo, il glucocorticoide di sintesi.

L’uomo, che proveniva da Addis Abeba (Etiopia), è stato denunciato con la doppia accusa di detenzione di prodotti cosmetici dannosi per la salute e di importazione di farmaci privi di autorizzazione da altri Paesi.

 

Articoli correlati

Lascia un commento