Home Cronaca Gioia del Colle (BA), Dramma della solitudine, 71 enne salvato in extremis
71 enne

Gioia del Colle (BA), Dramma della solitudine, 71 enne salvato in extremis

da Elvira Zammarano

L’uomo, dopo aver sigillato porte e finestre della sua abitazione, situata in aperta campagna, e dopo aver introdotto, per una ventina di cm il tubo del gas all’interno del suo esofago, e chiuso ermeticamente la testa in un sacchetto di plastica, ha aperto la chiavetta per uccidersi.

La scoperta è avvenuta grazie alla tenacia di un suo vecchio amico, con cui l’anziano signore, ieri mattina, aveva un appuntamento. Non vedendolo arrivare, l’amico ha provato a chiamarlo telefonicamente, ma senza alcun riscontro. Allora ha deciso di recarsi personalmente presso l’abitazione del 71 enne, dove ha notato tutte le finestre serrate ed un forte odore di gas provenire dalla casa. Ad allarmarlo ulteriormente, anche gli squilli a vuoto delle sue chiamate che sentiva distintamente giungere sul telefono dell’amico, all’interno della casa. A questo punto ha chiesto aiuto al personale di un istituto di vigilanza del luogo, di cui l’anziano era un abbonato e con la Guardia Particolare Giurata, sono entrati nell’appartamento dove hanno trovato il 71 enne accasciato su una sedia della cucina, apparentemente privo di vita.

In pochissimi minuti è giunta sul posto anche la “Gazzella dei Carabinieri” del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Gioia del Colle, con a bordo due Appuntati, che hanno  messo in sicurezza l’edificio, liberando il 71 enne dalla busta di plastica e dal tubo nell’esofago. Ed è stato proprio durante queste operazioni che hanno percepito un flebile rantolo realizzando immediatamente che l’uomo era ancora in vita.

I due militari hanno subito messo in atto le tecniche di rianimazione, con la ventilazione assistita e il massaggio cardiaco, mantenendo in vita l’uomo fino all’arrivo del personale del “118”, che prima lo ha trattato in loco e successivamente trasportato “in codice rosso” presso il “Miulli” di Acquaviva delle Fonti. Ospedale dove il 71enne si trova attualmente ricoverato in “prognosi riservata”, ma non in pericolo di vita.

 

Articoli correlati

Lascia un commento