Home Salute Cellamare (BA), Le antenne della discordia, avviata raccolta firme
antenne

Cellamare (BA), Le antenne della discordia, avviata raccolta firme

da Francesco Tesoro

Pochi giorni fa si è svolta a Cellamare, in Via Fogliano, nell’immediata periferia del paese in provincia, una manifestazione di protesta.

antenneLa nuova installazione di una antenna G4, sita ad alcuni metri da un’altra antenna già funzionante, ha creato apprensione e malumore in buona parte della popolazione locale. Il  sit in, durato un’oretta, ha dato modo ad alcuni cittadini, di esternare palesemente la preoccupazione per l’aumento di eventuali esposizioni ai campi elettromagnetici in zona urbana, rilasciati dalle antenne.

In effetti anche questa nuova antenna, ovviamente autorizzata dal Comune, è stata installata a ridosso di alcune case e masserie abitate e a pochi metri da un asilo che ospita molti bambini.

La maggior parte dei manifestanti hanno dichiarato che lo sviluppo tecnologico non va fermato ma se a rischio è la salute dei cittadini, sarebbe più opportuno trovare un sito di installazione in un luogo più sicuro per le persone  e magari lontano dal centro abitato. Per questo motivo, è partita una raccolta di firme con l’obiettivo di presentare una petizione popolare, mirata a bloccare i lavori di potenziamento delle radiofrequenze emanate dalle 2 antenne, a tutela dei residenti. Di questo si è fatto carico l’attuale Consigliere Comunale Michele De Santis, ex sindaco di Cellamare, firmatario della petizione e della richiesta di un ‘interrogazione rivolta  al Sindaco in carica  Vurro e a tutta la Giunta Comunale.

Antenne

Antenne

Articoli correlati

Lascia un commento