Home Costume e società  Bari, Servizio assistenza domiciliare, i disabili protestano, “Tante promesse, ma ad ora, niente”
servizio disabili conferenza

 Bari, Servizio assistenza domiciliare, i disabili protestano, “Tante promesse, ma ad ora, niente”

da da Redazione

Lo fanno sapere, a mezzo comunicato, il segretario del Movimento Politico Riprendiamoci il Futuro, Luigi Cipriani e Gianna Tempesta, portavoce dei disabili in carrozzina. “Lo scorso 19 agosto”, dicono i due responsabili, “l’Assessore al Welfare del Comune di Bari, Francesca Bottalico, ha asserito, pubblicamente, che per «tutti coloro che avessero voluto fruire del servizio di assistenza domiciliare, anche nei giorni festivi, avrebbero potuto farlo inoltrando una semplice richiesta all’Assessorato, così come previsto dall’articolo 7 del Disciplinare»”.

Ma sia Cipriani che Gianna Tempesta precisano che, “il nuovo disciplinare è stato approvato solo a fine luglio 2020 e che ai disabili non sono state comunicate le modalità per poter fruire di detto servizio. Inoltre, lo stesso disciplinare per garantire l’assistenza, necessita di una serie di adempimenti che, in molti casi, i disabili non potranno assolvere”.

Pertanto, concludono i due responsabili, “alla luce del protrarsi di tali ingiustificati comportamenti dell’Assessore Bottalico nei confronti dei disabili, stasera si è tenuto un importante incontro in cui sono stati illustrati e documentati i “criteri” utilizzati dall’amministrazione per fare fronte ai disagi di queste persone. Durante la conferenza sono state inoltre spiegate le ulteriori iniziative che si prenderanno per sollecitare ed ottenere tutti quei servizi che l’assessorato deve ai disabili”.

Articoli correlati

Lascia un commento