Home Costume e società “SeminiAmo l’Aurora”, in concerto, Venerdì 28 agosto, Lato mare del Giardino del Museo Pascali di Polignano (BA), ore 5.15
Davide

“SeminiAmo l’Aurora”, in concerto, Venerdì 28 agosto, Lato mare del Giardino del Museo Pascali di Polignano (BA), ore 5.15

da Elvira Zammarano

Concerto all'AlbaL’Associazione musica d’incanto “Davide Gaetano D’Accolti” e l’Associazione culturale ETRA – e.t.s, con la Comunità parrocchiale della Chiesa Matrice di Polignano a Mare, in collaborazione con l’Assessorato ai servizi sociali dello stesso Comune e il Museo Pascali, anche quest’anno, organizzano il concerto dell’alba, un modo per esprimere sempre il desiderio di vita, qualsiasi sia la nostra quotidianità.

“A volte, l’alba è la sfida della vita, ma è anche la consolazione dalle fragilità, ed ancor più la felicità che si moltiplica nell’incontro intimo con sé, gli altri, il mistero. Il nostro concerto dell’alba… alti sulla scogliera con gli occhi che possono scrutare oltre quella linea sottile ed illusoria dell’orizzonte, naviganti sospesi, come lo scoglio che si apre di lato, essenziale, nella sua natura, per affrontare i venti contrari, insieme, in contemplazione… Musica e canto, perché all’anima, colma di meraviglie, non bastano le parole per stupirsi e riempirsi del senso di eternità. una meraviglia, così grande che, in sé, non si può contenere e solo con la musica e il canto, si scopre che può essere comunicata agli altri uomini, affinché la possano godere anche loro. E chi ascolta, non è immobilità, è colui che trasforma, colui che consente il prodigio. Il miracolo non è in me, né in te, ma in mezzo fra te e me. il mistero si celebra nella comunione di un’alba, dove nessuno sarà escluso…”.

Davide Gaetano D’Accolti, figlio, studente e musicista modello, prematuramente strappato alla vita, ai suoi cari e a noi tutti, è l’ispiratore delle attività culturali e concertistiche programmate dall’associazione a lui dedicata. Davide, fu ucciso da un’auto sulla statale 16, guidata da Giovanni Palumbo, un 33 enne di Noicattaro che procedeva contromano, a folle velocità, ubriaco e drogato. L’uomo, ora invalido, è stato condannato per omicidio colposo a 3 anni e 8 mesi.

“…L’aurora è la luce che appare nel cielo poco prima del sorgere del sole; è la promessa, a cui non abbiamo mai diritto di rinunciare…”

Il concerto è gratuito e sarà tenuto da Claudia Lucia Lamanna (arpa), Badrya Razem (voce), Angelo Giodice (clarinetto), Francesco Lamanna e Pietro Cicolecchia (violini), Antonio Taranto (chitarre) e don Gaetano Luca. Il repertorio, dal classico al moderno, con coloriture pop e note del maestro Morricone, è stato scelto liberamente dagli artisti. Tutto si svolgerà nel rispetto delle norme di prevenzione anti Covid-19. Posti a sedere e spazi, per aspettare l’alba, anche sdraiati. Sarà consentito contribuire liberamente al restauro della Chiesa Matrice.

Museo Pino Pascali
Via Parco del Lauro, 119
Info. 3203144989 – 3294479010

Per partecipare al Concerto

  • lo spettacolo si terrà all’aperto ed è gratuito;
  • gli ingressi saranno consentiti con anticipo in modo che ognuno si possa sistemare cercando di mantenere le distanze di sicurezza, almeno un metro. se si è familiari, si può stare anche vicini. i bambini sotto i sei anni, ed altre persone che possono avere problemi dall’uso continuativo della mascherina, sono esentati dall’obbligo di usarla, ma tutti noi dobbiamo cercare di assicurargli il giusto spazio di distanziamento, se non siamo familiari;
  • è necessario che al vostro arrivo presentiate un foglietto, magari già compilato, con indicato il vostro nome e recapito (es. giovanni rossi telefono 333 22222222) che sarà conservato per 14 giorni qualora sia necessario contattarvi da parte dell’autorità sanitaria. avrete a disposizione l’informativa sulla privacy. se siete almeno in due, o in gruppi più numerosi è sufficiente che sia indicato un solo referente con il numero del gruppo. il foglietto sarà consegnato all’organizzazione;
  • le sedute saranno igienizzate prima del concerto;
  • è obbligatorio indossare la mascherina fino al raggiungimento del proprio posto a sedere: durante lo spettacolo potrà essere rimossa. se l’afflusso sarà maggiore del previsto, e non si riescono a garantire le distanze di sicurezza, ognuno dovrà indossare comunque le mascherine;
  • qualora vi dimenticate di portare le mascherine, potrete ritirale gratuita mente dall’organizzazione;
  • in più punti troverete disinfettanti per le mani;
  • in caso di dubbi, potrete chiedere all’organizzazione di poter misurare la temperatura;
  • malgrado le misure di prevenzione che avrete letto, vogliamo ricordarvi l’importanza di essere noi i primi a sentirci responsabili dei nostri comportamenti, anche oltre i nostri personali convincimenti.
Davide

Davide e sua sorella Silvia da piccoli

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento