Home Cronaca Bari, Fermate su bici elettrica modificata, ragazzine e mamme, picchiano gli agenti
ragazzine aggrediscono vigili

Bari, Fermate su bici elettrica modificata, ragazzine e mamme, picchiano gli agenti

da Elvira Zammarano

Un inferno per gli agenti della Polizia municipale che ieri, in via De Gemmis, hanno dovuto subire le percosse e gli spintonamenti di due ragazzine, di 17 e quasi 18 anni, e delle loro mamme accorse a supporto delle figlie. Le due minori, viaggiavano in pieno centro, a Bari, su di una bici elettrica modificata a scooter, violando le norme di sicurezza relative al codice della strada. Insomma, una bici a pedalata assistita, trasformata in un vero e proprio motorino con tanto di messa in moto e accelerazione diretta. Le due, però, al momento della contestazione, invece di ammettere le palesi violazioni, hanno aggredito verbalmente e fisicamente gli agenti, con calci, pugni, anche contro l’auto di servizio, tentando invano di riprendersi la bici per allontanarsi come se niente fosse. Nel frattempo, in “soccorso” delle figlie arrivavano le madri che scatenavano una vera e propria rissa con gli agenti, costretti a chiamare altre pattuglie.

Le ragazzine, alla fine, sono state identificate e, insieme alle mamme, denunciate per minacce, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e, sanzionate per guida senza patente e casco di protezione relativamente a un mezzo palesemente modificato a ciclomotore e quindi, privo di copertura assicurativa, immatricolazione e targa. Una delle due ragazzine è finita al Pronto soccorso per una crisi di nervi, mentre un agente è stato medicato per ferite guaribili in 5 giorni. Il mezzo  di locomozione è stato ovviamente sequestrato.

Articoli correlati

Lascia un commento