Home Salute “All’ospedale San Giacomo di Monopoli, centinaia di sacche di sangue da buttare per mancanza di uno stabilizzatore di corrente”, la denuncia di Conca
Sacche di sangue

“All’ospedale San Giacomo di Monopoli, centinaia di sacche di sangue da buttare per mancanza di uno stabilizzatore di corrente”, la denuncia di Conca

da Elvira Zammarano

La denuncia arriva dall’ex pentastellato, attuale consigliere regionale, Mario Conca, ora in corsa per la presidenza delle regionali 2020. “Mentre in Tv ci invitano a fare donazioni di sangue per sopperire alla carenza, al centro trasfusionale dell’ospedale San Giacomo di Monopoli, a causa della mancanza di un comunissimo stabilizzatore di corrente elettrica, che non ha attenuato gli effetti degli sbalzi di tensione dovuti al black out, centinaia di sacche di sangue saranno buttate perché non più utilizzabili”. Conca non nasconde il suo disappunto e tuona dalla sua pagina Facebook “la gestione approssimativa del servizio sanitario regionale, aggravata dalla mancanza di un assessore ad hoc che doveva farsi carico delle mille criticità esistenti”. “Domani, per fortuna, riaprono il reparto di ostetricia all’ospedale di Venere”, ma, “in maniera contingentata per mancanza di medici, infermieri, ostetriche e OSS, che saranno verosimilmente richiamati dalle ferie”. Conca, conclude la sua denuncia con una velata ironia, “Al massimo si potranno fare 4 accessi , tante quante sono le sedie dedicate alle donne nel Pronto soccorso ostetrico in attesa di tampone e relativo referto, che non è mai tempestivo. Ovviamente mancano i test rapidi: mi raccomando (bambini) aspettate a nascere!”.

Articoli correlati

Lascia un commento