Home Cronaca Nascondeva nel doppio fondo di un camion 600mila euro di droga, arrestato incensurato di Andria

Nascondeva nel doppio fondo di un camion 600mila euro di droga, arrestato incensurato di Andria

da Elvira Zammarano

Oltre 5 kg di cocaina e 47 di marijuana, del valore di € 600mila, erano nascoste in un doppio fondo di un camion frigo proveniente dalla Calabria e diretto ad Andria. L’illecito carico è stato sequestrato dai Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Bari – nello specifico del Gruppo di Investigazione sulla Criminalità Organizzata (G.I.C.O.) del Nucleo PEF –  con l’ausilio di due unità cinofile antidroga del Gruppo Pronto Impiego della Guardia di Finanza di Bari, Lady e Ghia, e di due equipaggi dei Vigili del Fuoco appositamente attivati e muniti di attrezzature specialistiche per l’individuazione del doppio fondo.

Alla guida dell’autocarro con targa tedesca, un 35enne, incensurato, di origini andriesi, ma residente in Germania, intercettato dai finanzieri mentre percorreva il tratto nord della Salerno-Reggio Calabria. Ciò che ha maggiormente insospettito i militari è stata la conduzione discontinua del mezzo. L’uomo, molto probabilmente accortosi di essere “seguito”, ha cercato in tutti i modi di eludere un possibile controllo, ora rallentando ora accelerando la velocità del mezzo. È stata proprio la strana condotta ad insospettire i finanzieri, che alla prima area di servizio disponibile, hanno deciso di bloccare l’automezzo per una perquisizione. L’uomo, evidentemente preoccupato, ha fornito banali dichiarazioni che non hanno convinto le Fiamme Gialle. Secondo la sua versione, era andato in Calabria per acquistare 200 euro tra salumi e formaggi,  cifra irrisoria, che non giustificava il lungo viaggio affrontato. Tra l’altro il cassone frigo, si presentava con pannelli in vetroresina coibentanti visibilmente artefatti. L’autista, scortato dalla pattuglia, è stato, quindi, invitato a proseguire verso il porto di Bari per essere sottoposto ad ulteriori e più approfonditi controlli. Qui, sono entrati in azione i due pastori tedeschi che hanno infallibilmente segnalato la presenza del grosso carico di droga. Il successivo intervento dei Vigili del Fuoco ha permesso di smascherare l’intercapedine sistemata nel tetto del cassone frigo, in tutta la sua lunghezza, apribile con un comando nascosto. Droga e autocarro sono stati sequestrati, mentre l’uomo è stato arrestato ed condotto presso il carcere di Bari.

 

Articoli correlati

Lascia un commento