Home Cronaca FIEG e GdF contro la pirateria telematica su Telegram, perquisizioni anche in Puglia

FIEG e GdF contro la pirateria telematica su Telegram, perquisizioni anche in Puglia

da Anna Caprioli

Avviata lo scorso mese di aprile, l’operazione di polizia giudiziaria, “#CHEGUAIO!”, condotta dal nucleo economico finanziario della Guardia di Finanza di Bari, ha portato alla perquisizione domiciliare di diversi soggetti residenti in Puglia, Campania, Marche e Lazio, per l’illecita diffusione di giornali e riviste ed e-book, attraverso canali e gruppi Telegram.

Le indagini, tuttora in corso, coordinate dalla Procura di Bari, hanno consentito il sequestro e il blocco di oltre 300 canali Telegram e, l’individuazione, nonostante la tutela dell’anonimato social, di 8 italiani, coinvolti a vario titolo, nella distribuzione di tale materiale illecito. Il reato è stato scoperto grazie anche alla collaborazione interistituzionale della Federazione Italiana Editori Giornali (FIEG) e di alcune testate giornalistiche, che hanno supportato gli approfondimenti investigativi, sulla base delle tracce telematiche lasciate dagli amministratori dei canali illeciti.

Il mercato della pirateria editoriale, è bene ricordarlo, rappresenta un grosso business che si avvale di una vasta platea di clienti, molte volte inconsapevoli dei danni che arrecano all’economia nazionale.

Articoli correlati

Lascia un commento