Home Cronaca Bisceglie (BT), 16enne ridotto in fin di vita dal branco, arriva la condanna anche per gli altri 6 aggressori
16enne aggredito Tribunale minori

Bisceglie (BT), 16enne ridotto in fin di vita dal branco, arriva la condanna anche per gli altri 6 aggressori

da Elvira Zammarano

Una vicenda drammatica avvenuta lo scorso 2 giugno, intorno alle 22, nella centralissima piazza Vittorio Emanuele a Bisceglie, allorquando, un 16enne, di Trani, fu aggredito da 14 persone, sette maggiorenni, già arrestati in data 29 giugno, e sei minorenni. Vicenda drammatica per la lucida crudeltà con cui è stata attuata, per il coinvolgimento degli aggressori, sei dei quali, della stessa età della vittima e infine, per la mancanza di un movente, seppur flebile.  Si sa, infatti, che il 16enne è stato ridotto in fin di vita (con ricovero urgente in codice rosso all’ospedale di Andria) senza un perché, ammesso che ci possano essere motivazioni a sostegno di qualsiasi tipo di violenza. L’aggressione fu compiuta sotto gli occhi dei 3 amici della vittima, che nulla hanno potuto contro la furia del branco, e che solo il suono delle sirene, preannuncianti l’arrivo imminente dei carabinieri, allertati dai passanti, ha liberato dal massacro. Neppure il fatto che il povero figlio, fosse già a terra, inerme, privo di conoscenza, ha fermato le mani e le intenzioni degli aguzzini, che, anzi, hanno continuato a colpirlo, con accanimento, anche in punti ritenuti “vitali”. Questa mattina, finalmente, la condanna del GIP del Tribunale dei minori di Bari,  eseguita dai carabinieri di Bisceglie, per i 6 ragazzini (M.A., C. G., C.G., O.G., C.A., A F.), accusati, in concorso con i 7 maggiorenni (arrestati a Trani), di minacce gravi, lesioni gravi pluriaggravate e di porto ed utilizzo di armi ed oggetti atti ad offendere. Per cui, dopo aver effettuato gli interrogatori di garanzia, il Tribunale dei minori, ha rigettato l’istanza di revoca/sostituzione della misura in atto, confermando per tutti e sei l’attuale collocamento in comunità.

Articoli correlati

Lascia un commento