Home Cronaca Bat, uso improprio “e bike”, stretta della Polizia scattano controlli e sanzioni
e bike

Bat, uso improprio “e bike”, stretta della Polizia scattano controlli e sanzioni

da Anna Caprioli

Dopo il gravissimo incidente accaduto sulla statale Andria-Barletta in cui morirono 3 giovani a bordo di una e bike, il Prefetto della Bat, Maurizio Valiante, ha fortemente voluto un piano di controlli per contrastare il fenomeno dilagante dell’uso improprio dei singolari mezzi di trasporto. Velocipedi, tra l’altro, sempre più spesso in uso a pusher pregiudicati, sottoposti a sorveglianza speciale di P.S. o misure similari, a carico dei quali, per tale condizione, sussiste la pena accessoria del ritiro della patente.

Pertanto il Questore di Bari, così come confermato in sede di Comitato provinciale di ordine e sicurezza pubblica tenutosi presso la Bat, dal 25 luglio u.s., ha dato il via libera per l’esecuzione di verifiche a tappeto sui territori dei comuni di Andria, Barletta, Bisceglie e Trani.

L’attività di servizio sarà effettuata dagli operatori dei Commissariati di sicurezza distaccati, unitamente al personale dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia locale.

18 le pattuglie interforze impiegate, 47 le persone identificate che viaggiavano a bordo delle e bike, oltre 70 le e bike sottoposte a controllo e 43 i mezzi sequestrati, con 5 contestazioni per violazione al Codice della Strada. Tutte le operazioni messe in campo dalle FF.OO., sono tuttora tese ad accertare infrazioni e condotte anomale, causa molte volte di pericolo per la sicurezza della circolazione stradale e della incolumità degli utenti della strada.

Articoli correlati

Lascia un commento