Home Costume e società Triggiano (BA), Lama San Giorgio, l’ennesima vergogna a cielo aperto, documentata dagli ambientalisti di Gens Nova
Triggiano (BA), Lama San Giorgio, l'ennesima vergogna a cielo aperto1

Triggiano (BA), Lama San Giorgio, l’ennesima vergogna a cielo aperto, documentata dagli ambientalisti di Gens Nova

da Elvira Zammarano

Il nostro territorio non ha pace, i volontari di Gens Nova, ieri, 21 Luglio, durante una escursione in Lama San Giorgio, precisamente nei pressi della strada rurale Vrazzullo, nel comune di Triggiano, hanno documentato una vera e propria cascata di rifiuti. Molti di questi erano adagiati lungo le pendici della Lama, nascosti dal fogliame, che per quanto fitto, non riusciva totalmente a nasconderli. Addirittura, immersa nella vegetazione, anche un’auto in parte cannibalizzata. Uno spettacolo ignobile che noi, cittadini di buon senso, non meritiamo e che continuiamo a subire per la scelleratezza di pochi altri. Situazioni di grande inciviltà che possiamo e dobbiamo fermare, prendendo coscienza del grave danno che costoro procurano all’ambiente e a noi stessi. Per questo, occorre che la comunità sia preparata e consapevole in tal senso, affiancando, magari, i tanti ambientalisti che, instancabilmente, documentano e segnalano. Tra questi, i volontari di Gens Nova, già fortemente impegnati nel sociale e che ora svolgono diverse attività info-formative sull’ambiente, anche a carattere giuridico.

“Detta situazione rappresenta un atto di viltà nei confronti delle nostre bellezze naturali”, commenta l’Avvocato Antonio La Scala, Presidente di Gens Nova che, con il suo team di volontari specialisti di “Cultura dell’ambiente”, continuerà a segnalare e documentare le ingiustizie subite da noi e dal nostro territorio.

Triggiano (BA), Lama San Giorgio, l'ennesima vergogna a cielo aperto

 

 

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento