Home Cronaca Puglia, Discariche a cielo aperto e un mare di rifiuti tossici, “Gens Nova” segnala ancora una volta lo scempio sul nostro territorio
rifiuti

Puglia, Discariche a cielo aperto e un mare di rifiuti tossici, “Gens Nova” segnala ancora una volta lo scempio sul nostro territorio

da Elvira Zammarano

Rifiuti

“Gens Nova”, la nota associazione che cura la diffusione dei valori della solidarietà sociale, della giustizia e della legalità, ora scende in campo anche per l’ambiente. Lo scorso 17 luglio, alcuni volontari mentre percorrevano la strada rurale Rafaschieri, nel comune di Bari, si sono imbattuti in una vera e propria discarica di pneumatici. Nascosti da una fitta vegetazione, gran parte della quale ridotta a sterpaglia (tra l’altro facile veicolo per la propagazione di un incendio), c’erano decine e decine di copertoni d’auto. Diffusi ovunque, di varia grandezza e spessore, erano lì, bene occultati e alla mercè degli agenti atmosferici e di qualsiasi altra occasione pericolosa. Ricordiamo, infatti, che bruciare la gomma significa produrre diossina, con effetti devastanti per l’ambiente e per noi stessi.

Sabato 18, questa volta in provincia di Foggia, precisamente in frazione Montagna, a Manfredonia, nei pressi dello svincolo località Tomaiuolo, durante una escursione, i volontari di Gens Nova, anche qui, hanno trovato una vasta zona utilizzata illecitamente come discarica. Diffusi lungo la strada, in prossimità della quale c’era la segnaletica che vietava espressamente di abbandonare rifiuti, al contrario, gettati impunemente, c’erano pneumatici, beni durevoli e rifiuti di ogni genere.

“Un costante attacco all’ambiente – ha commentato l’avv. La Scala, Presidente di Gens Nova – siamo da sempre attenti alle tematiche ambientali e anche questa volta, purtroppo, abbiamo dovuto evidenziare la situazione drammatica in cui spesso versa il nostro territorio. Tra le attività messe in campo da Gens Nova, oltre alle formative e divulgative, abbiamo introdotto anche quelle giuridiche, che riguardano appunto la tutela del nostro patrimonio ambientale. Un atto dovuto a noi tutti e in particolare ai nostri figli”.

Rifiuti

Articoli correlati

Lascia un commento