Home Cronaca 1,5 milioni di euro evasi e società in paradisi fiscali, imprenditore barese denunciato
Evasione

1,5 milioni di euro evasi e società in paradisi fiscali, imprenditore barese denunciato

da Elvira Zammarano

L’imprenditore barese, con diverse attività operanti nell’ambito delle agenzie di viaggio e dei corsi di lingua straniera, è stato indagato per dichiarazioni mendaci, finalizzate ad evadere le imposte,  con l’obiettivo di realizzare varie società in diversi paradisi fiscali (Stati Uniti, Repubblica di San Marino, Svizzera, Libano ed Emirati Arabi). Pertanto, a carico dell’imprenditore è stato emesso dal GIP di Bari – su richiesta della Procura della locale Repubblica – un decreto di sequestro preventivo, eseguito dai finanzieri del I Gruppo Tutela Entrate, una compagine interna al Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bari, specializzata nel contrasto degli illeciti in materia di evasione fiscale. Le indagini hanno accertato che l’imprenditore, negli anni 2013 e 2014, avrebbe dirottato all’estero, in veri e propri paradisi fiscali, senza dichiararli in Italia, investimenti e attività finanziarie per un importo complessivo di € 3.595.153. Per il quale importo avrebbe dovuto corrispondere all’Erario un’imposta (IRPEF) di € 1.545.916,10, somma oggi sottoposta a confisca.

 

Articoli correlati

Lascia un commento