Home Costume e società Assicurazione auto, occhio alle telecamere, chi non è in regola rischia maxi-multe
assicurazione

Assicurazione auto, occhio alle telecamere, chi non è in regola rischia maxi-multe

da Francesco Tesoro

Con la nuova circolare a firma del Direttore centrale della Polizia, Armando Forgione, e l’uso di telecamere già esistenti e tra poco, anche potenziate, ora gli agenti potranno contestare eventuali irregolarità delle posizioni assicurative degli automobilisti. Per gli accertamenti verranno utilizzate le telecamere delle zone Ztl, quelle poste a controllo delle corsie riservate e le telecamere dei vari autovelox fissi. Dunque, oltre alle infrazioni al codice della strada, con l’ausilio di foto e filmati, si potranno anche verificare le posizioni assicurative dei veicoli. Naturalmente il (presunto) trasgressore, avrebbe 30 giorni per dimostrare, l’infondatezza della infrazione, caso contrario si parla addirittura di maxi multa.

La multa, nello specifico si aggirerebbe dalle 83 alle 333, con l’aggiunta della perdita di cinque punti sulla patente per la violazione della Ztl e, qualora l’automobilista non avesse la copertura assicurativa, oltre al sequestro del mezzo si dovranno aggiungere dagli 868 ai 3.471 euro. La restituzione del veicolo avverrebbe, ovviamente, solo dopo il pagamento di tutte multe, delle spese del deposito e della assicurazione. Questo al fine di disincentivare i soliti furbetti  (l’ultimo censimento parla di 2,5 milioni) che cercano di farla franca in barba a chi, invece, per dovere (non certo per piacere) con correttezza si adegua.

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento