Home Cronaca Trani (BT), Falso gel igienizzante, due imprenditori denunciati per frode
Sequestro

Trani (BT), Falso gel igienizzante, due imprenditori denunciati per frode

da Anna Caprioli

Più di 1800 confezioni di finto gel igienizzante per le mani era pronto per essere immesso sul mercato. La Guardia di Finanza di Trani, coordinata dalla locale Procura, nell’ambito dell’operazione “DIRTY HANDS”, ha sequestrato oltre all’ingente quantitativo di gel, anche 600 l di materia prima. Il sequestro è avvenuto presso la sede di una azienda di Trani, i cui titolari sono stati denunciati a piede libero all’Autorità Giudiziaria per i reati di “frode in commercio” e “vendita di prodotti industriali con segni mendaci”, di cui agli artt. 515 e 517 del codice penale. Mentre nei confronti della società, la Procura ha disposto il sequestro di oltre 26.000 euro, profitto del reato.

La frode è emersa durante gli accertamenti svolti dalle Fiamme Gialle, con il contributo del Dipartimento Scienze del Farmaco dell’Università di Bari, allorquando le analisi hanno appurato che il gel presentava una concentrazione di principio attivo (ipoclorito di sodio) molto bassa. Quindi, non utile allo scopo, né tanto meno paragonabile all’effetto delle soluzioni alcooliche con concentrazione superiore al 70%, così come raccomandato dall’ OMS.

Dopo aver ricostruito la filiera distributiva del prodotto su tutto il territorio nazionale, le Fiamme Gialle hanno poi proceduto all’esecuzione di un decreto di sequestro preventivo d’urgenza emesso dal Pm di Trani, con l’obiettivo di ritirare dal mercato centinaia di litri del finto igienizzante che, oltre a non garantire l’efficacia dello scopo, rappresenta un potenziale pericolo per la salute e la sicurezza dei consumatori.

Articoli correlati

Lascia un commento