Home Cronaca Putignano (BA), Covid in Ospedale, chiuso il reparto di cardiologia
Ospedale

Putignano (BA), Covid in Ospedale, chiuso il reparto di cardiologia

da Avv. Cosimo Martino

E’ di poche ore fa la notizia della chiusura precauzionale del reparto di cardiologia dell’ospedale  Santa Maria degli Angeli di Putignano a seguito di un caso accertato di coronavirus. Più precisamente, la paziente ricoverata a causa di scompenso cardiaco nel  nosocomio suddetto, proveniva da una residenza per anziani in provincia di Bari, nella quale era stata già sottoposta a tampone con esito negativo, ma cinque giorni dal ricovero, la signora, sottoposta a nuovo tampone, è risultata affetta da coronavirus.

Abbiamo già parlato, in un nostro precedente articolo (1 maggio 2020) della scarsa attendibilità degli esiti dei tamponi e della necessità di ripeterli più volte in un range di tempo che va dai venti ai quaranta giorni, se non oltre, secondo quanto consigliato da esperti virologi . Pertanto, il reparto di cardiologia è stato chiuso per  la sanificazione e il personale medico e paramedico del reparto messo in quarantena.

Piuttosto difficile appare l’accertamento esatto del luogo e del tempo del contagio e se, cioè, il paziente fosse già stato contagiato nella residenza per anziani dove era precedentemente ricoverato o abbia contratto il virus in ospedale. Risulta evidente che, nella prima ipotesi, si dovrebbe attivare anche nella struttura di provenienza della signora  il protocollo in vigore in tali casi.

Questo episodio ci deve indurre a non abbassare la guardia, il virus è attivo e continua a contagiare e, soprattutto, alimenta il sospetto, non del tutto infondato, che potenziali focolai  siano ancora attivi propria nelle residenze sanitarie e per anziani nelle quali sono ricoverati anziani e ammalati cronici. Sarebbe indispensabile non dimenticare i nostri concittadini ospitati in tali strutture e provvedere a potenziarne sia il personale che le misure di prevenzione.

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento