Home Salute Capurso BA), Messa in tranquillità, a garantire la sicurezza ci pensano i parrocchiani
Messa

Capurso BA), Messa in tranquillità, a garantire la sicurezza ci pensano i parrocchiani

da Elvira Zammarano

Pulizia chiesa

Da un po’, sui social, girano articoli e post che parlano di chiese riaperte, funzioni religiose, contagi, con nuovi ricoveri per Covid. Non è nostra intenzione affrontare alcun tipo di dibattito, nè ringraziare o sbugiardare cronisti impegnati, e neppure scoprire news (fake) in cerca di gloria. Vogliamo, invece, parlare di concretezza documentata e senso di responsabilità, che, volendo “osare”, può essere anche identificato con “Amore verso il Prossimo”.

In una bella Chiesa in provincia di Bari, la parrocchia SS. Salvatore di Capurso, c’è una straordinaria comunità guidata da due bravi sacerdoti, Don Tonio e Don Michele. Della comunità fa parte,  un piccolo esercito  composto da mamme, nonne, ragazze e ragazzi, quotidianamente impegnato nelle attività di sanificazione. Ovvero, ad ogni celebrazione, la squadra delle  instancabili signore, entra in scena per igienizzare gli “ambienti”. Si comincia con l’apertura dei vari ingressi – l’areazione come sappiamo è decisiva contro il virus – che rimangono aperti per tutta la durata della Messa. Poi, si passa alla “profilassi” dei banchi, delle sedute e dei pavimenti. Infine, dopo aver lasciato gli arnesi per le “pulizie”, alcune di loro, infilano guanti e camici dedicati e si “armano” (letteralmente) di disinfettanti specifici, permettendo l’accesso ai fedeli, solo dopo il “rito” della sanificazione delle mani. Naturalmente questa attenzione, frutto anche di una coscienza allenata a guardare gli altri con rispetto (al di là dell’essere credenti o meno), è  operata in tutte le parrocchie d’Italia.

 

Chiesachiesa

 

Articoli correlati

Lascia un commento