Home WideNews Bari, 11 anni di violenze subite in silenzio, poi l’arresto
Violenze

Bari, 11 anni di violenze subite in silenzio, poi l’arresto

da Elvira Zammarano

Urla, botte, violenze quotidiane, è finalmente finito lo strazio per una povera donna che dal 2009 subiva, insieme alle figlie, di cui una da poco maggiorenne, ogni tipo di maltrattamento da parte del marito quarantottenne.

La triste vicenda si è conclusa con l’allontanamento dell’uomo dalla casa familiare e con il divieto di avvicinamento alla donna che sopportava tale relazione da ben 11 anni. Spesso erano picchiate anche le figlie quando facevano muro nei confronti del padre nel tentativo di difendere la mamma. Poi, dopo l’ennesima lite avvenuta lo scorso 16 aprile a Carbonara di Bari.  La donna ha finalmente trovato il coraggio di denunciare. Appena i poliziotti della Volante sono intervenuti, hanno appreso la gravità della situazione dalla stessa vittima che ha raccontato il dolore e l’umiliazione subiti per tanto tempo, anche di fronte alle bambine.

Raccolte le informazioni necessarie, gli agenti del commissariato “Carrassi”, su delega della Procura, hanno avviato le indagini apprendendo che l’uomo proprio dal 2009 aveva cominciato a fare uso di sostanze alcoliche, tanto da essere addirittura sanzionato penalmente per guida in stato di ebbrezza. Tra le prove sono stati raccolti anche diversi referti medici che attestano le violenze subite dalla donna nel tempo. Ora, con l’ordinanza emessa dal G.I.P. del Tribunale di Bari, si è finalmente giunti alla conclusione non solamente di allontanare il carnefice dal tetto coniugale ma anche al divieto di avvicinamento alla donna, pena l’arresto immediato.

Articoli correlati

Lascia un commento