Home Costume e società Crisi economica e “BTP”, un matrimonio indissolubile
BTP

Crisi economica e “BTP”, un matrimonio indissolubile

da Francesco Tesoro

I BTP Italia sono i primi Titolo di Stato emessi dal Ministero del Tesoro, che può essere gestito interamente online. La sottoscrizione può avvenire attraverso un qualsiasi servizio di home banking, oppure li si può acquistare presso la propria Banca. Ha una durata variabile, le cedole sono semestrali ed è indicizzato all’inflazione nazionale. Viene emesso attraverso il mercato telematico di Piazza Affari, anche se il Btp Italia può essere trattato e venduto sul mercato ordinario bancario. Su questo investimento è garantito un interessante premio a scadenza, che rende maggiore la convenienza a conservare  il titolo per tutta la sua durata, mirando ad ottenere un extra premio finale.

Il taglio di 1.000 euro a Titolo, fa capire la natura “retail” del prodotto: praticamente gli investitori sono persone fisiche (i piccoli risparmiatori), che effettuano operazioni di controvalore relativamente ridotto. Al momento della sottoscrizione non si pagano commissioni bancarie, mentre la tassazione sul suo rendimento (12,5%),  resta uguale a qualsiasi altro prodotto finanziario emesso dallo Stato. In questo particolare periodo, si è registrato un boom di richieste ed emissioni di Titolo di Stato, tanto che il Ministero dell’Economia, ha sottolineato che si tratta di un “record storico” per l’Italia. In particolare, nel corso della prima fase del collocamento, dedicata ai piccoli risparmiatori, sono stati conclusi 383.966 contratti per un controvalore di 13.997,606 milioni di euro. Nella seconda, aperta agli investitori istituzionali, il numero delle proposte di adesione pervenute ed eseguite è stato di 746, per un controvalore emesso, pari a 8,3 miliardi. Dunque, una “raccolta” di ben 22,297 miliardi.

Il Ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri si dice soddisfatto dei risultati, “Un grande successo il collocamento. Un vero record dalla nascita del BTP Italia. Gli Italiani dimostrano così fiducia e sostegno al nostro Paese che vuole uscire presto da questa crisi più forti di prima”.

Articoli correlati

Lascia un commento