Home Cronaca Bari, Fase 2, riaprono le attività, anche quelle del crimine
Bari, Con la Fase2 riaprono le attività, anche “quelle” criminali

Bari, Fase 2, riaprono le attività, anche quelle del crimine

da Elvira Zammarano

La fase 2 ha segnato il momento della sospirata ripresa, con la riapertura di  quasi tutte le attività commerciali. Le persone, quindi, hanno lasciato le loro abitazioni e lo smart working  per recarsi sui propri posti di lavoro. Questo, però, è stato coincidente anche con il risvegliarsi di rapine e furti.

Per contenere tale fenomeno predatorio, la Questura di Bari ha intensificato i suoi  controlli su gran parte del territorio. Nelle maglie dei poliziotti della Squadra Volanti dell’UPGSP, sono finite 3 persone: un cittadino albanese, di 30 anni, accusato di furto aggravato in un esercizio commerciale e 2 georgiani, di 23 e 27 anni, per ricettazione in concorso di costosi capi griffati.

Nei giorni scorsi presso l’Ipercoop di Santa Caterina, il trentenne albanese è stato colto in flagrante mentre sottraeva dalle scaffalature vari generi alimentari per un valore di € 75. L’uomo è stato fermato, dal personale della sicurezza, subito dopo aver oltrepassato la cassa di pagamento. Appena i poliziotti sono arrivati lo hanno denunciato all’Autorità giudiziaria, per furto aggravato e per la sua posizione di irregolare sul territorio italiano.

In piazza Garibaldi, a Bari, una squadra delle Volanti di zona ha fermato e controllato 2 georgiani, entrambi pregiudicati, trovati in possesso di diversi capi di abbigliamento firmati, ancora provvisti di etichetta, dei quali non sapevano giustificare la provenienza. I due sono stati denunciati per ricettazione in concorso, mentre si sono attivate le operazioni per la restituzione degli abiti ai legittimi proprietari.

Articoli correlati

Lascia un commento