Home Gastronomia In cucina con Antonio, tra nuove Ricette e Cocktail strepitosi
In cucina con Antonio, tra nuove Ricette e Cocktail strepitosi

In cucina con Antonio, tra nuove Ricette e Cocktail strepitosi

da Antonio Tesoro

MOSCOW MULE, Il cocktail del momento, nato da una storia incredibile.

La popolarità dei cocktails,  è dettata dal momento, dalla moda, dalla tendenza e dalla bravura e passione che la categoria dei bartender applica nel proprio lavoro. Oggi deve la sua seconda giovinezza, probabilmente alla riscoperta dello zenzero, fatto sta che alla sua freschezza pochi ormai resistono. Al contrario di quanto dica il nome, è un cocktail che nulla ha a che fare con la Russia, creato nel 1941 in un bar di New York, il Chatham, dove i due proprietari, in un momento di crisi profonda, si ritrovarono per tentare di risollevare, ognuno, la propria attività. Il primo, John G. Martin, rappresentante della vodka Smirnoff, russa, poco conosciuta allora negli USA, aveva bisogno di vendere, il secondo, Jack Morgan, proprietario del Cock’n’Bull Tavern in Sunset Boulevard, il locale più cool di Hollywood, cercava di lanciare una sua creazione: il Ginger Beer, un soft drink a base di zenzero. La storia narra che i due decisero di unire i rispettivi prodotti, con l’aggiunta di un ulteriore elemento, il lime per dare un retrogusto asprigno alla bevanda. Il racconto narra ancora che in quel periodo, ad un tavolo del locale di Morgan, prese posto  un’imprenditrice, che aveva da smaltire alcune scorte di tazze di rame con l’incisione di un asinello. Fu proprio in uno di questi  “bicchieri”, che per la prima volta fu bevuto il cocktail. Il successo fu strepitoso e unico e  diede la titolarità di eccellenza alla bevanda. Il boom iniziò negli anni 50’ partendo dall’America e col passare degli anni prese piede in tutto il mondo. Fino in in Russia, dove la tradizione di bere vodka, accompagnata da cetriolini  in salamoia, era ed è rinomata. Lì, qualche bartender del luogo, nel tempo avrà aggiunto alcune fettine di cetriolo per riequilibrare l’acredine del lime, ma la ricetta originale, come riportato dall’Associazione Internazionale dei bartender è quella  che vi ho trascritto.

Gradazione alcolica del cocktail  38,8% Vol.

Ingredienti:
Vodka, Ginger Beer, lime
4,5 cl Vodka
12 cl Ginger Beer
0,5 cl Succo di lime fresco
1 fetta di lime.

Preparazione:
Riempire di ghiaccio un bicchiere alto o una tazza di rame,  unire la vodka con la Ginger Beer, poi aggiungere succo di lime e guarnire con una fettina di lime.
Volendo si può aggiungere anche del cetriolo fresco in fettine (è la moda del momento), dello zenzero fresco e qualche foglia di menta.

 

 

 

 

Articoli correlati

1 comment

Avatar
PAOLO DE SANTIS 18 Maggio 2020 - 22:08

LA CUCINA E’ ARTE ED ANTONIO TESORO E’ UN GRANDE ARTISTA

Rispondi

Lascia un commento