Home Costume e società Cellamare BA), “Chiediamo un Consiglio Comunale urgente, ma il Sindaco tace”
Castello di Cellamare

Cellamare BA), “Chiediamo un Consiglio Comunale urgente, ma il Sindaco tace”

da da Redazione

gruppo M5S CellamareLo fa sapere dalla sua pagina Fb l’avv. Sofia Di Gioia, consigliera del M5S al Comune di Cellamare. “Stiamo preparando una segnalazione al Prefetto, la situazione è intollerabile, il Sindaco non risponde da sei mesi”, afferma.

Un ultimatum all’indirizzo del Sindaco? Cert’è che “ Gianluca Vurchio, non convoca un Consiglio Comunale da più di cinque mesi, l’ultimo si è tenuto il 28 novembre dello scorso anno. A fine ottobre 2019 – dice la consigliera-,  ho presentato un’importante interrogazione sul giardino comunale di Via T. Ronchi e da allora attendo una risposta che però tarda ad arrivare”.

Sofia Di Gioia racconta che in quell’occasione, l’interrogazione non fu inserita nell’ordine del giorno, ma, sottolinea, “secondo il Regolamento sul funzionamento del Consiglio Comunale del Comune di Cellamare, le interrogazioni devono essere discusse entro 30 giorni dalla loro presentazione. Così però non è stato”.

Il gruppo del M5S, fa coro stringendosi intorno alla loro portavoce, “Ormai è chiaro che l’amministrazione cellamarese procede in totale autonomia e solitudine – continua Sofia Di Gioia –  e non da quando si è verificata l’emergenza Coronavirus, ma da molto prima. L’ultimo Consiglio Comunale – afferma –  risale a novembre 2019, dopo questa data è diventato pura teoria”. “Per esempio, in altri paesi  si è già provveduto a svolgere i Consigli Comunali in streaming, perché è essenziale, soprattutto  in questo difficile momento,  assumere decisioni condivise”.

“Il Sindaco Gianluca Vurchio continua a fare di tutto, tranne che coinvolgere le opposizioni in un legittimo Consiglio Comunale. E’ assurdo! L’opposizione merita rispetto, ascolto e risposte. L’emergenza  – conclude – non può più essere una scusa”.

 

Articoli correlati

Lascia un commento