Home Scuola Scuola, Esame di Stato I e II grado, come sarà? News, date e svolgimento
Scuola, Esame di Stato I e II grado, come sarà? News, date e svolgimento

Scuola, Esame di Stato I e II grado, come sarà? News, date e svolgimento

da Avv. Cosimo Martino

E’ ufficiale, l’esame di Stato per la Scuola Secondaria di I grado non si svolgerà neppure online. Questa la decisione del Ministro Azzolina che, indubbiamente, sarà stata confortata dagli esperti. La prova, pertanto, sarà sostituita da un elaborato scritto, una tesina, sviluppata dagli alunni sulla base delle indicazioni dei docenti. In ogni caso, si attende l’ordinanza del Ministro che definisca le modalità di composizione dell’elaborato e i criteri per l’attribuzione del voto finale. Anche gli scrutini si svolgeranno telematicamente. La data resta il 17 giugno, per l’invio e l’esame delle tesine. Invece, per la  maturità, il Ministro ha optato per un colloquio in presenza  per non più di 5 candidati al giorno, alla presenza di commissari interni, presidente e due testimoni. E tutto secondo le regole impartite dal DPCM, con mascherina e distanziamento sociale. Anche  per la maturità si è in attesa dell’ordinanza.

La scelta di escludere la prova dei maturandi nella modalità online, ha le sue ragioni.  Intanto pensiamo ai problemi di connessione legati al numero consistente di  alunni – 600mila della scuola secondaria di I° e 520mila per la secondaria di II°-  che, seppure scaglionati in più giornate, dovrebbero connettersi individualmente da casa. Stesse difficoltà per i docenti. Non ultima, la vulnerabilità, in termini di sicurezza informatica, delle piattaforme finora utilizzate per la didattica online e, in generale, degli altri strumenti di comunicazione a distanza.

Su quest’ultimo punto, come già evidenziato in un precedente articolo, va ribadito che le piattaforme online, offerte free dalla rete, hanno già dimostrato, in molteplici occasioni,  la loro fragilità. Allora, pensiamo ad un attacco hacker durante lo svolgimento della sessione di esami –  evenienza che non può essere assolutamente esclusa.  Al proposito ricordo l’intrusione  pirata avvenuta lo scorso 8 aprile a danno del Registro Elettronico (AXIOS) e quello dei giorni precedenti, in cui, soggetti senza scrupoli,  infiltrandosi nelle piattaforme utilizzate da docenti e studenti per le lezioni in streaming o la DaD, hanno inviato materiale di ogni genere, fino a quello pornografico.

Una tale evenienza, dunque, deve essere assolutamente scongiurata. In quanto  comporterebbe, per ovvie ragioni tecniche e giuridiche, l’annullamento della sessione stessa d’esame. Si consideri inoltre che per la validità della prova, sia di I che di II grado, è necessaria la contestuale presenza, nel primo caso dell’intero Consiglio di classe, nel secondo di tutti gli esaminatori. Per cui, pensando all’inefficienza della rete e dunque alla difficoltà  per uno o più componenti il Consiglio di classe o degli esaminatori a connettersi, tanto da risultare assenti, l’esame stesso, stando alla normativa, sarebbe invalidato.

Articoli correlati

Lascia un commento