Home Salute Covid – Forse il virus circola nell’aria, allo studio nuove ipotesi

Covid – Forse il virus circola nell’aria, allo studio nuove ipotesi

da Elvira Zammarano

Se così fosse, bisognerebbe rivedere tutto, a cominciare dall’uso delle mascherine. È la prima affermazione spontanea dopo i risultati di uno studio dell’MIT, secondo cui le goccioline emesse durante un colpo di tosse o uno starnuto sarebbero in grado di muoversi nell’aria per più di 8 m. Lo ha dichiarato David Heymann, consulente dell’Oms che ha sottolineato che se le cose stessero effettivamente così, “un maggior numero di persone sarebbero costrette ad indossarle”.

Ma per l’Istituto Superiore di Sanità, non ci sono prove, “Questa via era nota in determinati contesti, come quelli sanitari, ma al momento la letteratura scientifica indica che le principali vie diffusione del virus sono quelle per droplet e per contatto”, ha commentato il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro.

Anche per l’Accademia Nazionale delle Scienze degli Stati Uniti, il coronavirus si diffonderebbe nell’aria attraverso il respiro. Il dato, sottoscritto in una nota inviata al direttore delle politiche scientifiche della Casa Bianca, è stato rilevato su un campione d’aria analizzato a una distanza di circa 2 m tra due pazienti. Il dibattito è allo studio e rimane aperto.

Articoli correlati

Lascia un commento