Home Costume e società “RiCibiamo” in rete! Il progetto antispreco dei cittadini per i cittadini. Stasera, alle 18.30, presso la Sala Consiliare di Capurso (BA)
“RiCibiamo” in rete! Il progetto antispreco dei cittadini per i cittadini. Stasera, alle 18.30, presso la Sala Consiliare di Capurso (BA)

“RiCibiamo” in rete! Il progetto antispreco dei cittadini per i cittadini. Stasera, alle 18.30, presso la Sala Consiliare di Capurso (BA)

da Elvira Zammarano

“RiCibiamo” cambia l’abito ma non la sostanza. Il progetto antispreco, nato in via sperimentale nel 2015, si è dotato di una comoda piattaforma on line, su cui privati cittadini, piccoli esercenti, grande distribuzione, panificatori e aziende agricole, potranno caricare i prodotti da donare.  Il sistema, in tempo reale, provvederà a pubblicarli indicando città di riferimento – per facilitarne la localizzazione – e data di scadenza degli alimenti.

La raccolta continuerà ad essere affidata alle associazioni che si occuperanno anche della distribuzione a chiunque ne abbia bisogno. Mentre eventuali esuberi saranno a disposizione di tutti.  Vediamo ora le modalità per accedere ai servizi del portale. Intanto bisognerà registrarsi, sia per donare che per controllare la disponibilità dei prodotti presenti nella propria città. Successivamente, tramite il “discreto” sistema di messaggistica interna, si potranno concordare le modalità di consegna o ritiro.

Nel pomeriggio di oggi, 20 febbraio, alle 18:30, presso la Sala Consiliare del Comune di Capurso, alla presenza dei Sindaci dei Comuni che hanno aderito al Programma – Francesco Crudele per Capurso, Gianluca Vurchio per Cellamare e Giampaolo Romanazzi per Valenzano -, si svolgerà ufficialmente la presentazione del Portale. Chiunque potrà conoscere nei dettagli la struttura e le modalità di accesso al servizio. All’evento saranno presenti le diverse Associazioni, da tempo impegnate nel progetto, “Aps Civitas Mariae” di Michele Rizzo, Trifone J. Clarizio e Rosanna Di Gemma – associazione promotrice  -, e per Aps Onlus Farina 080 ci sarà Antonio Scotti.

Attraverso il Progetto RiCibiamo, finanziato dall’Avviso pubblico della Regione Puglia (L.R. n. 13/2017) – dice  Francesco Crudele  – ogni giorno vengono recuperati dalle mense scolastiche e distribuiti a persone bisognose, in alcuni casi anche a domicilio, circa 50 pasti che altrimenti diverrebbero rifiuto. Una iniziativa doverosa che non potevamo non incrementare. Il messaggio da diffondere, in questa nostra società dell’usa e getta – sottolinea è quello del recupero, del riuso, della sobrietà, della salvaguardia ambientale che faccia ripensare al proprio stile di vita. Grazie a questa innovazione, facciamo un ulteriore passo in avanti verso tali obiettivi, sfruttando positivamente la tecnologia. La diffusione del Progetto – conclude il Sindaco – sarà, infatti, più capillare, e al tempo stesso verranno ottimizzate maggiori risorse e beni che potranno soddisfare sempre più cittadini, evitando così inutili sprechi alimentari”.    

“L’idea – spiega Michele Rizzo, presidente dell’Aps Civitas Mariae – ha come scopo principale quello di ridurre lo spreco alimentare, problema molto diffuso in questi tempi. Ridurre gli sprechi è un grande impegno civile, a cui devono partecipare da protagonisti la società tutta, il volontariato, il no-profit, l’impresa privata”

Per Rosanna Di Gemma, coordinatrice del Progetto, “Il lancio della piattaforma informatica è un ulteriore tassello che si aggiunge a quanto fatto finora da un instancabile gruppo di volontari, vero motore e risorsa di RiCibiamo, quotidianamente impegnato nell’aiutare il prossimo, a cui va il ringraziamento mio e di tutta l’Associazione Civitas Mariae”.

“RiCibiamo” in rete! Il progetto antispreco dei cittadini per i cittadini. Stasera, alle 18.30, presso la Sala Consiliare di Capurso (BA)

Articoli correlati

Lascia un commento