Home Cronaca Cellamare (BA) – Assessore Digioia, in fiamme l’auto della moglie, “Stiamo vivendo in un clima di paura, è intollerabile”
Assessore Digioia, in fiamme l’auto della moglie, “Stiamo vivendo in un clima di paura, è intollerabile”

Cellamare (BA) – Assessore Digioia, in fiamme l’auto della moglie, “Stiamo vivendo in un clima di paura, è intollerabile”

da Elvira Zammarano

Dalla sua pagina Facebook, l’assessore all’urbanistica Nicola Digioia, esprime tutto il suo sdegno per il vile attentato subito la scorsa notte. L’auto della moglie, parcheggiata come sempre nei pressi della loro abitazione, a bordo strada, è stato oggetto di un attentato col fuoco. L’assessore fa sapere che solo il suo tempestivo intervento ha evitato che le altre auto parcheggiate vicine alla sua, prendessero fuoco. Solo poco tempo fa, un attentato dinamitardo aveva distrutto parte del complesso sportivo comunale appena realizzato.

“Chiedo pubblicamente alle Forze dell’Ordine di intervenire per porre fine a questa situazione – dice  l’assessore -. Noi amministratori stiamo vivendo in un clima di paura, l’escalation di questi atti di violenza criminale ha superato ogni limite di tolleranza. Sino ad oggi si erano limitati a colpire il patrimonio comunale – afferma – ora stanno colpendo direttamente le persone!”.

Per Decaro, sindaco di Bari, “Cellamare non è più un affare solo degli amministratori di Cellamare o dei cittadini di quel Comune. Cellamare è una questione nazionale. Sottovalutare questi episodi che continuano a ripetersi – sostiene -,  significherebbe rendersi complici di questa deriva criminale e minacciosa nei confronti di una classe politica, che cerca di amministrare facendo rispettare le regole”.

“Occorre un’attenzione particolare su quanto sta accadendo in quel territorio – conclude –  perché si rischia di smarrire la fiducia di una comunità, e diventerà sempre più difficile trovare cittadini, onesti e leali nei confronti dello Stato e delle sue regole, disposti a candidarsi per amministrare quella comunità”.

Articoli correlati

Lascia un commento