Home Scuola Ruvo (BA) -“Nero, il gatto di Parigi”, laboratorio di condivisione emotiva, venerdì 31 gennaio, dalle 9 alle ore 12
Ruvo (BA) -"Nero, il gatto di Parigi", laboratorio di condivisione emotiva, venerdì 31 gennaio, dalle 9 alle ore 12

Ruvo (BA) -“Nero, il gatto di Parigi”, laboratorio di condivisione emotiva, venerdì 31 gennaio, dalle 9 alle ore 12

da Sonia Sasanelli

È entrato nel vivo il progetto di promozione “Ruvo di Puglia – Città di LiberEroi e LiberAttori”, con ricche e variegate proposte per adulti e bambini.  Realizzato dall’Amministrazione comunale di Ruvo di Puglia, con il finaziamento del Mibac –  Centro per il Libro e la Lettura -, in collaborazione con Calliope, l’associazione che lo implementa e con la rete del Patto per la lettura nata nel 2017, il progetto è un fermento di idee e attività, focus di scrittura e  lettura ad alta voce, di voli letterari e condivisione di storie ed emozioni. Il racconto di “Nero, il gatto di Parigi, di Osvaldo Soriano  è il secondo importante laboratorio dell’associazione  “In folio” inserito nel programma di promozione.

Nero è un gatto speciale, come è speciale l’amicizia che lo lega al bambino protagonista del racconto. Una favola in cui tutto può accadere anche di vedere l’Argentina dall’alto di Parigi. Con Nero e il suo nuovo amico umano, si potrà curiosare nel mondo dell’amicizia, della bellezza, dell’incontro alla scoperta dell’altro. Si potranno vedere i luoghi del cuore e viaggiare insieme nelle emozioni. Appuntamento, venerdì 31 gennaio 2020, dalle ore 9.00 alle ore 12.00.
La partecipazione al laboratorio, della durata di circa 2.30, è gratuita ed è riservata  a non più di 20 ragazzi della classe delle scuole elementari.

Referenti del laboratorio: Giorgia Antonelli e Elisabetta Stragapede infolio.associazione@gmail.com
tel. 345.6383783.
Per essere aggiornati su tutte le iniziative di Ruvo di Puglia. LiberEroi e LiberAttori è possibile consultare il sito www.leggoaruvo.it 

Ruvo (BA) -"Nero, il gatto di Parigi", laboratorio di condivisione emotiva, venerdì 31 gennaio, dalle 9 alle ore 12

You may also like

Lascia un commento