Home Cronaca Bari – Maxi operazione della Polizia, nel mirino due organizzazioni criminali, 22 arresti per traffico di droga e armi
Bari - Maxi operazione della Polizia, nel mirino due organizzazioni criminali, 22 arresti per traffico di sostanze stupefacenti e armi

Bari – Maxi operazione della Polizia, nel mirino due organizzazioni criminali, 22 arresti per traffico di droga e armi

da Elvira Zammarano

All’alba di ieri, la Polizia ha eseguito un’ordinanza di misura cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Bari, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, per 22 esponenti di due associazioni criminali operative nello spaccio della droga: una italo-albanese, dedita al traffico transnazionale anche di armi, l’altra molto attiva sul territorio di Andria e Cerignola. La complessa attività di indagini – che ha consentito di smascherare le due compagini criminali –  è stata eseguita dalle nostre Forze dell’Ordine, in collaborazione col Dipartimento di Polizia criminale e dell’ufficio Interpol della Polizia di Stato albanese (Policia e Shtetit), insieme all’Ufficio  per la Sicurezza in Albania e la 3a Divisione Interpol del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia.

Dopo la morte di Francesco Ferrante, detto Geppetto, ucciso nel 2015 con una fucilata alla testa, furono avviate le indagini, condotte dalla sezione antidroga della Squadra mobile, in collaborazione con il commissariato di Trani, che hanno portato a scoprire una vasta attività di spaccio a cui la vittima era legata. Gli sviluppi investigativi, in itinere,  hanno documentato il traffico internazionale di droga che le due organizzazioni malvitose svolgevano tra Cerignola e Foggia e Andria e Barletta,  i loro collegamenti e il loro non coinvolgimento diretto nell’omicidio di Ferrante.

La pericolosità dei due gruppi consisteva anche nella cospicua disponibilità di danaro contante e di armi pronte all’uso, tra cui una carabina semiautomatica cal. 30, una pistola semiautomatica cal. 9×2, un fucile semiautomatico Breda calibro 12 e la somma di 30.000 euro. A gestire l’importazione di cocaina, eroina, marijuana e hashish, proveniente dall’Olanda, Germania, Inghilterra e Albania, un albanese mediante l’aiuto di alcuni connazionali che vivevano nel Nord Europa e di corrieri muniti di auto con doppifondi installati ad arte, che avevano come destinazione finale per lo smistamento Foggia.

Inoltre, i militari, nel 2016, riuscirono ad evitare un bagno di sangue tra bande rivali, quando in concomitanza con altre indagini, mirate ad attività di polizia giudiziaria, intercettarono e arrestarono un pregiudicato, armato e già pronto ad uccidere i concorrenti.

Con l’attuale operazione, che ha coinvolto numerosi Commissariati e Squadre Mobili, di Foggia, Napoli, Pescara, Chieti, Milano, Firenze, Brindisi Bergamo e Forlì-Cesena, Barletta, Andria, Manfredonia e Cerignola, i Reparti Prevenzione Crimine della Puglia e delle Unità Cinofile, il Reparto Volo della Polizia di Stato e l’Interpol, le Forze dell’Ordine hanno sequestrato 440 chili di droga, tra cocaina, eroina, hashish e marijuana, e arrestate 20 persone in flagranza di reato.

Articoli correlati

Lascia un commento