Home Salute Allerta alimentare per micotossine oltre i limiti, richiamato pane grattugiato Primia
Allerta alimentare per micotossine oltre i limiti, richiamato pane grattugiato Primia

Allerta alimentare per micotossine oltre i limiti, richiamato pane grattugiato Primia

da Elvira Zammarano

È stato richiamato da Basko e Tigros, un lotto di pane grattugiato da 500 grammi Primia, con scadenza 25/09/2020, per un’eccessiva presenza di micotossine deossinivalenolo (DON) non a norma di legge. Ma cosa sono le micotossine e quali rischi corre il nostro organismo se le ingeriamo?

Sono sostanze chimiche prodotte dalle muffe dei funghi Fusarium graminearum e F.culmorum. Muffe che trovano il loro habitat ideale sui cereali, come il grano, l’orzo e il granturco. Il micologo pugliese Andrea Di Benedetto le ha definite “veri e propri rifiuti tossici da trattare e smaltire esattamente come i rifiuti speciali”. Questo ci fa comprendere la tossicità degli alimenti che ne sono contaminati. Per l’agenzia governativa EFSA (European Food Safety Authority), “La presenza di micotossine negli alimenti e nei mangimi può essere nociva per la salute umana e degli animali poiché può causare effetti avversi di vario tipo, come il cancro e la mutagenicità, nonché portare disturbi a livello estrogenico, gastrointestinale e renale. Alcune micotossine sono inoltre immunosoppressive e riducono la resistenza alle malattie infettive”.

L’alimento segnalato, che si consiglia precauzionalmente di non consumare, è stato prodotto presso lo stabilimento Italysnack Srl da Grissitalia Srl per Agorà Network S.c.ar.  a Vecelli.

Articoli correlati

Lascia un commento