Home Cronaca “#FESTEGGIAINSICUREZZA”, la campagna della Polizia e del Nucleo Artificieri della Questura di Bari
“#FESTEGGIAINSICUREZZA”, la campagna della Polizia e del Nucleo Artificieri della Questura di Bari

“#FESTEGGIAINSICUREZZA”, la campagna della Polizia e del Nucleo Artificieri della Questura di Bari

da Anna Caprioli

Una campagna della Polizia di Stato per sensibilizzare i cittadini all’uso prudente e consapevole dei cosiddetti “botti” di fine d’anno. Particolare attenzione è stata rivolta alle scuole, dove gli specialisti del Nucleo Artificieri della Questura di Bari hanno incontrato 1200 ragazzi, tra i 7 e i 18 anni. Uomini della Polizia che, con perizia tecnica, hanno illustrato ai ragazzi i pericoli legati ad un uso maldestro dei fuochi d’artificio e i rischi strettamente connessi ai fuochi illegali.

La campagna “#FESTEGGIAINSICUREZZA”, oltre alla formazione, ha praticato le consuete attività di contrasto alla commercializzazione  dei prodotti pirotecnici illegali con diversi importanti sequestri. Il primo è avvenuto all’interno di un locale di un pluripregiudicato barese, dove sono stati trovati 124 artifizi pirotecnici, 3 batterie di “tubi” da 50 colpi, 620 petardi, 41 fontane, 5.500 petardi “mini cicciolo”, 25 petardi “Zeus”, 350 “candele romane”, 287 “pop pop”, 1440 bottigliette “popper”, materiale non conforme alla normativa in vigore, privi di etichettatura, non riconosciuti e non omologati dal Ministero dell’Interno; l’altro in un negozio di casalinghi  di Modugno, sulle cui scaffalature erano riposti 300 kg di fuochi equiparabili alla 5^categoria  gruppo C, per i quali è obbligatoria la licenza di P.S.. Entrambi i titolari sono stati denunciati.

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento