Home Cronaca Durante la vigilia di Natale, tenta di uccidere un coetaneo, arrestato 18enne di Barletta
coltello lite barletta

Durante la vigilia di Natale, tenta di uccidere un coetaneo, arrestato 18enne di Barletta

da Anna Caprioli

Il grave episodio è successo intorno alle 2:00 del 24 dicembre scorso, all’esterno di una nota discoteca di Palombaro. Una lite scoppiata per futili motivi,  proprio sulla pista da ballo, ha portato due gruppi di giovani di Barletta e Cerignola, ad affrontarsi all’esterno del locale.

Ma la lite ha preso un’altra piega poiché un giovane barlettano, sfoderando un coltello, ha inferto, all’addome di un coetaneo di Cerignola, un pauroso fendente. Il ragazzo si è subito accasciato chiedendo aiuto mentre qualcuno avvertiva il 118 e la Polizia di Barletta.

Mentre gli aggressori si davano alla fuga, i poliziotti, subito accorsi, dopo aver acquisito le prime informazioni, sono riusciti ad intercettarli. In particolare hanno individuato proprio l’autore del grave gesto. Si tratta di un 18enne, Davide Daddato, incensurato come la vittima, che aveva tentato di fuggire, a piedi, in compagnia di un amico minorenne (estraneo ai fatti), verso Barletta. Quando i poliziotti lo hanno bloccato, il 18enne aveva ancora il maglione e le scarpe sporchi di sangue ed un’escoriazione sul dorso della mano destra. La dettagliata ricostruzione dei fatti, confermata poi dalla vittima e dal minorenne, ha portato all’arresto del Daddato, ora rinchiuso nel carcere di Trani.

Intanto il Questore di Bari, dopo il grave fatto –  così come previsto dall’art. 100 del TULPS – ha decretato la chiusura per 15 giorni della discoteca. Continuano le indagini per identificare le altre persone coinvolte.

Articoli correlati

Lascia un commento