Home Cronaca “Natale sicuro”, controlli a raffica nel barese, 23 denunce per la vendita di giocattoli e prodotti natalizi pericolosi
“Natale sicuro”, controlli a raffica nel barese, 23 denunce per la vendita di giocattoli e prodotti natalizi pericolosi

“Natale sicuro”, controlli a raffica nel barese, 23 denunce per la vendita di giocattoli e prodotti natalizi pericolosi

da Elvira Zammarano

Il  Nucleo Operativo Metropolitano delle Fiamme Gialle, di Altamura, Monopoli, Bitonto, Gioia del Colle, Mola di Bari e Putignano ha effettuato, nel barese, controlli serrati presso 22 attività commerciali all’ingrosso e al dettaglio. Dalle verifiche è emerso che la merce natalizia era esposta ad un prezzo particolarmente vantaggioso, obiettivamente lontano dai canoni del mercato. Due milioni di luci natalizie, 10mila  giocattoli, 110mila addobbi e accessori di abbigliamento tematici, sequestrati perché contraffatti e non conformi alla normativa in materia di sicurezza.

A rischio soprattutto i prodotti elettrici, sprovvisti dei dati tecnici e di quelli identificativi sulla provenienza e la distribuzione. Senza il cavo di alimentazione o con la sezione inferiore a quella prevista dalla vigente normativa e, quindi, non idonei a sostenere il voltaggio della nostra rete elettrica. Si tratta, dunque, di articoli estremamente pericolosi, in grado di generare cortocircuiti, e danni facilmente intuibili a persone e cose. Così per i giocattoli sequestrati, non dotati del marchio CE, oppure aggiunto in maniera posticcia. Anche questi, di estrema pericolosità  per i nostri bambini. Inoltre, i Finanzieri di Monopoli hanno individuato a Castellana Grotte, una grande struttura commerciale sprovvista dell’autorizzazione prevista dal codice del Commercio della Regione Puglia, con merce messa in vendita abusivamente e due lavoratrici “in nero”.

I 22 titolari delle imprese sottoposte ad accertamento, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per ipotesi di reato di vendita o acquisto di oggetti contraffatti, frode e vendita di prodotti industriali con segni mendaci. Per quattro di loro sono scattate le segnalazioni alla Camera di Commercio per violazione  sia alle disposizioni del “Codice del consumo” che della normativa in materia di sicurezza dei giocattoli e del materiale elettrico.

Denunciato anche il proprietario di un emporio di Monopoli per la detenzione, finalizzata alla vendita, di 75 chili di materiale esplodente illegale e privo di garanzie. All’interno dell’esercizio commerciale i Finanzieri hanno individuato un cittadino di origine cinese sprovvisto del regolare permesso di soggiorno. Entrambi sono stati segnalati all’Autorità giudiziaria, il primo per commercio abusivo di fuochi d’artificio pericolosi, mentre il cittadino cinese per l’ipotesi di reato di ingresso e soggiorno illegale nel nostro Paese.

“Natale sicuro”, controlli a raffica nel barese, 23 denunce per la vendita di giocattoli e prodotti natalizi pericolosi

 

Articoli correlati

Lascia un commento