Home Cronaca Orta Nova (FG), donna uccisa, reo confesso l’ex genero, voleva notizie della fidanzata ma lei continuava ad urlare
omicidio orta nova

Orta Nova (FG), donna uccisa, reo confesso l’ex genero, voleva notizie della fidanzata ma lei continuava ad urlare

da Elvira Zammarano

Ha confessato durante l’udienza di convalida del fermo, davanti al Gip del Tribunale di Foggia Domenico Zeno, il 36 enne Cristoforo Aghilar, che lunedì sera ha ucciso con diverse coltellate al petto Filomena Bruno, mamma della sua ex fidanzata. L’omicidio, avvenuto nell’abitazione della donna, in via Diaz, si è consumato, secondo la difesa – che nel frattempo ha richiesto l’esclusione della premeditazione –  “perché la vittima si sarebbe messa a gridare”.

Dopo un mese di convivenza in Germania con Aghilar, la figlia ventunenne della Bruno, a fine settembre sarebbe fuggita in Italia per sottrarsi alle violenze del compagno. Ma da sabato scorso l’uomo si aggirava in paese, evaso dai domiciliari, armato. Tra l’altro, in un bar aveva già minacciato l’ex suocera con una pistola (non ancora trovata) tanto da indurre la donna a cambiare casa e abitudini. Probabilmente per recuperare alcuni effetti personali era dovuta tornare nel suo appartamento ma ad attenderla c’era Aghilar. L’uomo, subito dopo l’omicidio, si era poi rifugiato a casa di alcuni zii a Carapelle, nel foggiano, dove i militari lo hanno bloccato.

Per l’avvocato difensore, l’omicida si sarebbe introdotto in casa per chiedere notizie della sua ex, “Ma ha sentito la vittima urlare e a quel punto ha trovato un coltello dal sub con cui l’ha colpita a morte”. “Quello che ha fatto è gravissimo – ha detto il difensore, Francesco De Sanctis – Aghilar è più volte scoppiato a piangere e ha ribadito che non aveva alcuna intenzione di ucciderla”. Le indagini proseguono perché ci sono da chiarire ancora alcuni punti oscuri, come il mancato ritrovamento della pistola.

Intanto migliorano le condizioni della ventunenne, figlia della vittima che, alcuni giorni fa, dopo aver appreso la notizia della morte della madre, aveva tentato il suicidio lanciandosi dal terzo piano.

Articoli correlati

Lascia un commento