Home Cronaca Barletta, una telefonata al 112 e il “topo” d’auto viene arrestato
Barletta telefonata 112

Barletta, una telefonata al 112 e il “topo” d’auto viene arrestato

da Anna Caprioli

Una telefonata giunta al 112 in piena notte, ha permesso di sventare il furto di un’utilitaria. A commetterlo un rumeno di 23 anni, sorpreso in flagranza di reato dai Carabinieri di Barletta. Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio predisposti dal Comando Provinciale di Bari, finalizzati alla prevenzione e alla repressione dei furti d’auto, i Militari hanno arrestato il 23enne dopo l’arrivo di una telefonata al 112 che parlava di un furto in pieno svolgimento. Quando i militari sono arrivati sul posto hanno effettivamente trovato il rumeno ancora all’interno dell’auto di cui aveva già danneggiato il nottolino di accensione. Il 23enne è stato arrestato e messo ai domiciliari.

La chiamata al 112 ha dato ai militari la possibilità di intervenire tempestivamente, pertanto, i Carabinieri invitano tutti i cittadini a segnalare, in qualsiasi momento del giorno e della notte anomalie, persone sospette e fatti che possono essere in qualche modo ricollegati a comportamenti illeciti.

Articoli correlati

Lascia un commento