Home Cronaca Lecce, agente penitenziario arrestato per stalking e minacce all’ex, “Se ti vedo con qualcun altro ti faccio fuori”
widenews stalking lecce

Lecce, agente penitenziario arrestato per stalking e minacce all’ex, “Se ti vedo con qualcun altro ti faccio fuori”

da Elvira Zammarano

Due procedimenti penali a suo carico non hanno fermato le “intemperanze” dell’agente penitenziario, di 48 anni, in servizio in Puglia, che dal 2014, dopo la fine del matrimonio, tormentava la sua ex moglie. Più volte avrebbe minacciato la donna e il fratello di lei anche con la pistola d’ordinanza.

La coppia si era separata cinque anni fa e da allora l’uomo non aveva mai smesso di perseguitarla nonostante le diverse denunce presentate. Non si rassegnava alla fine della relazione e per questo utilizzava ogni possibile “mezzo” per imporre la sua volontà. Era arrivato finanche ad assillare le due figlie minorenni, nate dalla relazione, pur di ottenere di ritornare in famiglia.

Ma le modalità, già insostenibili nel matrimonio – il complimento più morbido rivolto alla moglie “Sei una donna senza dignità”- , sono diventate addirittura pericolose, anche a causa della pistola che l’uomo esibiva con arroganza e strafottenza, al fine di intimorire l’ex e i parenti che cercavano di proteggerla.

Questo atteggiamento avrebbe indotto il Comandante diretto dell’agente a privarlo, in via cautelativa,  dell’arma di ordinanza. La donna  sapeva da tempo di essere spiata e pedinata e, per questo, aveva cambiato totalmente stile di vita, numero di telefono e perfino modello d’auto, pur di sfuggire alle persecuzioni messe in atto dal suo ex.

Poi, le ultime minacce, “Se ti vedo con qualcun altro ti faccio fuori” ed altri avvertimenti ancora, “Te le faccio pagare tutte “, “Qualche volta ti tiro un pugno e ti faccio cadere tutti i denti”, hanno portato il gip, a 24 ore dall’ultima denuncia della donna, con gli altri elementi di prova raccolti, ad ordinare l’arresto ai domiciliari del quarantottenne, e il sequestro della pistola.

 

You may also like

Lascia un commento