Bari, studenti aggrediti al quartiere Madonnella, tra i bulli anche il parente di un boss

Hanno un volto e un nome gli aggressori, dei due minorenni, studenti di un Istituto del quartiere Madonnella di Bari, picchiati senza pietà lo scorso 30 aprile. Circa un mese fa, un gruppo di sette balordi, dai 13 ai 16 anni, incensurati, tra cui anche il parente di un noto boss barese, ha aggredito ferocemente due ragazzi all’uscita da scuola. Rincorsi, offesi, spintonati, i due giovani hanno tentato più volte la fuga, senza riuscire a liberarsi dei loro aguzzini. Infatti all’altezza del sottopasso Marconi, nell’autofficina dove si erano rifugiati, sono stati raggiunti e picchiati con pugni e calci. A mettere in fuga i bulli i Carabinieri, allertati da alcuni passanti. Grazie alle immagini delle telecamere posizionate nei pressi della scuola e al contributo di alcuni testimoni, le indagini, subito avviate, hanno portato all’identificazione dei sette perditempo.

Condividi su:
Foto dell'autore

Anna Caprioli

Lascia un commento