Home Cronaca Nel giorno della festa della donna, due fendenti e lascia a terra la rivale in “amore”

Nel giorno della festa della donna, due fendenti e lascia a terra la rivale in “amore”

da Elvira Zammarano

Versa ancora in gravi condizioni Patrizia Martella, la donna che ieri, 8 marzo, festa della donna e delle vittime di femminicidio,  è stata accoltellata dalla sua rivale in amore ad Ischitella, in provincia di Foggia. Secondo la ricostruzione dei Carabinieri di Vico del Gargano, la 37enne Patrizia Martella e la nuova compagna del marito, una 20enne romena, da tempo si affrontavano per gelosia. Questa  volta però, dagli insulti, gli schiaffi e le male parole, sono arrivate per davvero ai ferri corti. Ad avere la peggio la 37enne, raggiunta all’addome da due fendenti inferti dalla romena. Luogo dell’aggressione l’androne del palazzo dove entrambe vivono. Soccorsa prontamente dai vicini, e trasportata all’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, Patrizia Martella, dopo un lungo e delicato  intervento chirurgico,  rimane in prognosi riservata. La giovane straniera,  subito dopo l’accoltellamento, con gli abiti ancora sporchi di sangue, si è data alla fuga sbarazzandosi del coltello. Raggiunta e condotta in caserma dai carabinieri, è stata arrestata per tentato omicidio. Gli investigatori continuano le indagini per escludere che vi siano altri motivi all’origine dell’insano gesto, ma la dinamica dei fatti farebbe pensare al solo motivo passionale.

Articoli correlati

Lascia un commento