Report vaccinazioni in Italia (NEW)
Coronavirus nel mondo (NEW)

Colpire con l’acido, il nuovo inquietante incubo

Non sono più solo i tentativi di rapina o stupro a costituire gli incubi del viandante: oggi emerge un nuovo tipo di aggressione, più feroce e subdola perché immotivata e destinata a lasciare cicatrici sulla vittima, sia fisiche che psicologiche: l’aggressione con acido. In questi anni, in Italia si sono registrati alcuni casi di questo tipo di insidia, ma si è trattato di vendette da parte di ex fidanzati. Ciò che inquieta maggiormente – relativamente a questo  fenomeno che ha invaso la Gran Bretagna – è che questo tipo di aggressione viene fatta indiscriminatamente. Negli ultimi 6 anni i casi sono aumentati del 940% e nella maggior parte delle occasioni le vittime erano persone che non avevano alcun trascorso con l’aggressore. Semplicemente la volontà  di rovinare  la vita ad un altro essere umano . La natura randomica di questi attacchi, rende il fenomeno preoccupante e difficile da contrastare, poiché gli autori di questo gesto criminale potrebbero colpire chiunque e in qualsiasi istante. La dinamica è raccapricciante, il malcapitato comincia a contorcersi per terra a causa di dolori strazianti.
Le testimonianze sono a dir poco agghiaccianti:  sensazione di occhi e faccia che  si sciolgono.Un’escalation dovuta anche alla facilità con cui si possono reperire sostanze ustionanti: nel 2015 è stata approvata una legge che liberalizza la compravendita di sostanze come gli acidi. Spetta dunque al governo mettere un freno a questa situazione.

Condividi su:
Foto dell'autore

da Redazione

1 commento su “Colpire con l’acido, il nuovo inquietante incubo”

  1. Ho visto un lungo servizio de Le Iene su questo agghiacciante fenomeno in Inghilterra, e soprattutto a Londra. Questo tipo di “divertimento” mi fa inorridire. Gli individui che lo praticano hanno perso ogni tratto di umanità, e si collocano molto al di sotto del livello bestiale.

    Rispondi

Lascia un commento