Home Salute Dal CIM di Cuba, un vaccino contro il cancro. Partono le sperimentazioni in Europa
vaccino cancro

Dal CIM di Cuba, un vaccino contro il cancro. Partono le sperimentazioni in Europa

da Elvira Zammarano

Non è utopia ma notizia certa. Gli specialisti del Centro d’Immunologia Molecolare (CIM) di Cuba, hanno creato  un vaccino – Cimavax-efg, in grado di contrastare il cancro del polmone con cellule piccole (tra i più pericolosi). L’importante istituzione scientifica per lo studio e la ricerca di nuovi farmaci anticancro e malattie autoimmuni, fondata  da Fidel Castro nel 1994, ha testato Cimavax-efg su 5.000 pazienti con buoni risultati. Bassa tossicità, ben tollerato, privo degli effetti collaterali della chemio e radioterapia, il farmaco, che si somministra, per via intramuscolare, come un normale vaccino, ha generato promettenti aspettative e qualità di vita per gli ammalati. Ad annunciarlo, prima alla stampa cubana e poi a quella internazionale, la dott.ssa di Scienze farmacologiche del Gruppo BioCubaFarma, nonchè ricercatrice del CIM, Tania Crombet Ramos. Cimavax-efg ha ben due brevetti e, dal 2008, è stato riconosciuto dal rigido protocollo sanitario del Centro per il Controllo Statale dei Medicinali di Cuba. Attualmente, hanno deciso di adottarlo diversi altri Stati – Argentina, Colombia, Perù, Paraguay, Bosnia-Erzegovina e Kazaquistan. Naturalmente ci stanno pensando anche Europa, Asia e il Roswell Park Cancer Institute, di New York. Pertanto proseguono le sperimentazioni cliniche, nella speranza che la combinazione di Cimavax-efg con altri farmaci antitumorali, possa contrastare più tipologie di cancro.

Articoli correlati

Lascia un commento